Interventi di miglioramento sismico degli edifici produttivi

Con l’Ordinanza del 29 gennaio 2019 n. 457 sono aperti i termini per la presentazione di richieste di contributo per il miglioramento sismico anche successivo alla rimozione di carenze strutturali di edifici produttivi.

L’Ordinanza, sulla base dei bandi precedenti (Ord. 28, 64, 227 e 281), individua i criteri e le modalità di accesso alla contribuzione.

Le domande, presentabili esclusivamente tramite il portale https://gefo.servizirl.it/sisma/ possono essere presentate dal giorno 1 aprile 2019 ed entro e non oltre il termine perentorio delle ore 18,00 del 1° luglio 2019.

La contribuzione massima è stabilita nel 70% della spesa ammissibile ed entro i limiti De Minimis, 15.000 euro per l’agricoltura e 200.000 euro per gli altri settori.

Bandi Chiusi

I primi due bandi

Una prima ricognizione sui primi due bandi (Ord. n.28/2013 e n. 64/2014)  è stata effettuata con l’Ordinanza n. 136 del 16 settembre 2015, con la quale è pubblicato l’elenco dei beneficiari e le relative liquidazioni dei contributi.

Bandi in rendicontazione

Bando INAIL ter (Ordinanza n. 227/2016)

Con l’Ordinanza n. 280 del 21 dicembre 2016 è stata pubblicata la graduatoria dei beneficiari ammessi a contributo ai sensi dell’Ordinanza n. 227/2016. Sono in istruttoria le domande di liquidazione del contributo.

Bando INAIL quater (Ordinanza n. 281/2016)

Le istanze sono attualmente in istruttoria. I contributi sono concessi nei limiti del de minimis in Agricoltura, e ammontano, nel triennio, a un massimo concedibile di 15.000 euro per le imprese agricole e di 200.000 euro per le imprese agroindustriali. I contributi sono liquidati a rimborso a conclusione dei lavori, presentando apposita domanda di liquidazione di contributo allegando le fatture regolarmente pagate e quietanziate.

05/03/2019