Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Interventi di miglioramento sismico degli edifici produttivi

Con l’Ordinanza del 7 novembre 2019 n. 520 sono stati riaperti i termini per la concessione di contributi in conto capitale in favore di imprese di tutti i settori delle Attività economiche 2007 (Ateco 2007), comprese le agricole e agroindustriali, che abbiano unità nei Comuni del Cratere sismico e che, nonostante non abbiano subito danni in seguito agli eventi, hanno l’obbligo di agire sulle strutture produttive per rimuovere carenze strutturali ed effettuare interventi di miglioramento sismico.

Con un budget di 1.148.417,65 euro, l’Ordinanza finanzia interventi per la rimozione di carenze strutturali e per il rafforzamento locale finalizzato al raggiungimento almeno del 60 per cento della sicurezza sismica richiesta per un edificio nuovo.

Con l’Ordinanza del 31 luglio 2020 n. 601  la contribuzione massima è stabilita nel 70% della spesa ammissibile ed entro i limiti del “De minimis”, pari a un massimo concedibile di 25.000 euro per le imprese agricole e di 200.000 euro per le imprese degli altri settori.

Le domande, presentabili esclusivamente tramite il portale https://gefo.servizirl.it/sisma ed entro e non oltre il termine del 30 settembre 2021, sono valutate con la modalità a sportello (fa fede la data e l’orario di protocollo).

22/09/2020